Expobiomasa assegna l'2019 Innovation Award alla società tedesca Pallmann

Pallman è stato premiato con l'innovazione
La cerimonia di consegna si terrà il giorno successivo 24 a Valladolid

Il gruppo Innergy e i Saalasti finlandesi ricevono due riconoscimenti.

Expobiomasa, la fiera internazionale Bionenergy, ha assegnato l'2019 Innovation Award alla società tedesca Pallmann per il suo progetto EcoPulser, un mulino innovativo che frantuma il legno usando "onde d'urto".

Allo stesso modo, la giuria - che ha valutato la natura innovativa, l'originalità e l'efficienza dei progetti finalisti di 32 - ha concesso due riconoscimenti, uno alla multinazionale valenciana Innergy, per il suo nuovo generatore Bio-Bloc; e un altro, al finlandese Saalasti, per l'innovazione presentata dalla sua pressa di ultima generazione, il modello Press 1803 Hippo.

La giuria è stata formata da rappresentanti della Confederazione nazionale installatori e manutentori (CNI), dalla rivista di riabilitazione, riforme ed efficienza energetica ANERR-News, dal Centro per lo sviluppo delle energie rinnovabili (Ceder-CIEMAT) e dall'Associazione spagnola di valorizzazione Energia da biomassa (AVEBIOM).

Risparmio, efficienza e qualità

Il nuovo frantoio per legno Pallmann, EcoPulser, può macinare circa cinque tonnellate di legno all'ora, con solo due motori 22 kW ciascuno, il che consente di generare un risparmio energetico dell'80% rispetto a quelli del "mulini" convenzionali.

Essendo un modello di rottura non sostenuto nel contatto fisico delle sue parti, riduce i costi di manutenzione a un terzo. Inoltre, nella frantumazione non produce polvere di legno, quindi impedisce la formazione di ATEX (gas o vapori infiammabili) e il sistema di aspirazione consuma tra 10% e 20% di energia in meno. EcoPulser è un team per produttori di pellet, bricchette, trucioli e impianti di generazione, oltre a riciclatori di legno.

Per quanto riguarda l'innovativo Bio-Blocco del gruppo Innergy, che farà la sua presentazione mondiale a Expobiomasa, è un nuovo generatore di energia termica che utilizza la tecnologia delle turbine ad aria calda da biomassa e rifiuti. Con un design compatto e trasportabile, consente di eliminare la caldaia o le attrezzature a pressione, nonché acqua o olio come fluido termovettore per spostare la turbina.

Il secondo premio assegnato al finlandese Saalasti risponde all'innovazione della sua pressa di ultima generazione 'Press 1803 Hippo', che è 35 volte più efficiente rispetto alle precedenti nell'essiccazione meccanica della biomassa a fini energetici, poiché consente di asciugare una tonnellata con 25kWh. Il suo utilizzo può comportare un risparmio annuo di milioni di euro, evitando anche l'emissione di migliaia di tonnellate di CO2.

Tecnologia e ambiente

Il direttore di Expobiomasa e il segretario della giuria dell'2019 Innovation Award, Jorge Herrero, hanno valutato molto positivamente “l'alta qualità di tutte le candidature presentate al bando di quest'anno, che sono all'avanguardia delle nuove tecnologie in termini di efficienza energetica, domanda di comfort da parte degli utenti e contributo al mantenimento dell'ambiente ”.

Herrero ha sottolineato che sia il progetto premiato che i due accessi sono esempi dello "sviluppo tecnologico molto importante che i produttori stanno realizzando, rafforzando la competitività del settore della biomassa rispetto ai combustibili fossili, i risparmi offerti dalle nuove apparecchiature per gli utenti, così come la maggiore importanza della biomassa come indispensabile energia rinnovabile nella lotta alle emissioni di gas serra ”.

VEDI TUTTE LE CANDIDATURE