Risparmio ed efficienza energetica

In Spagna la bioenergia mobilita milioni di 3.700 euro tra elettricità, generazione termica e biocarburanti per il trasporto. Ed è, senza dubbio, la fonte di energia rinnovabile che soddisfa meglio i postulati della bioeconomia, coinvolgendo migliaia di professionisti di diversi settori.

Le società di servizi, finanziarie, di comunicazione, i gruppi di investimento, le società pubbliche, le amministrazioni, le associazioni professionali e commerciali promuovono e partecipano a numerosi progetti al fine di implementare soluzioni sia per i consumatori che per i professionisti.

Un settore chiave per le offerte di lavoro, che sfruttare le risorse proprie e la prossimità riducendo la dipendenza energetica e l'importazione di petrolio e gas. Le industrie del pellet non possono essere trasferite e si trovano tutte in piccoli comuni che le riempiono di vita.

 

 
"Il webinar è stato un contatto interessante per le nostre aziende e anche per le organizzazioni canadesi su un tema con un grande potenziale di sviluppo in entrambi i paesi, come la generazione di energia da biomasse, una risorsa importante sia in Canada che in Spagna", secondo Javier Díaz, presidente di AVEBIOM.
Nell'ultimo rapporto dell'Osservatorio delle biomasse per il 2020, ha compilato 433 reti di calore da biomasse, che rappresentano circa 383 MW di potenza termica installata. La progressione nell'implementazione delle reti termiche da biomasse nel nostro Paese è chiaramente positiva; Dal 2010, anno in cui sono stati inventariati i primi 30, il numero delle strutture si è moltiplicato per quasi 15 fino a raggiungere 433 alla fine del 2020, a cui bisogna aggiungere cinquanta in diverse fasi di sviluppo.
AVEBIOM organizza il 23 febbraio il webinar gratuito “Emissioni da biomasse. Stanno bene i conti? " per dimostrare che la metodologia utilizzata per stimare le emissioni deve distinguere chiaramente le apparecchiature obsolete e inefficienti dai sistemi a biomasse tecnizzate, che rispettano pienamente le normative sulla progettazione ecocompatibile.
L'Associazione spagnola di biomasse ha presentato due progetti al governo spagnolo per promuovere l'implementazione della biomassa come fonte di energia rinnovabile nei comuni con meno di 5.000 abitanti.
Per il quarto anno celebriamo il nostro Bioenergy Day, come hanno già fatto 21 altri stati dell'UE, mettendo in evidenza l'enorme potenziale della biomassa della Spagna e il suo contributo strategico al successo della transizione energetica in corso.
AVEBIOM ha voluto ringraziare in modo speciale il Dr. Christian Rakos, attuale presidente della World Bioenergy Association, per il suo impegno nella diffusione e nello sviluppo del settore delle biomasse solide per usi energetici in Spagna negli ultimi 16 anni, assegnandogli il premio Promuovi Bioenergy 2020.
La Spagna è riuscita a ridurre le proprie emissioni di CO6,2 del 2% nel 2019. È quanto ha indicato l'Anticipo delle emissioni di gas serra, pubblicato dal Ministero per la transizione ecologica e la Sfida demografica all'inizio dell'estate. I dati definitivi saranno prodotti durante questo autunno, questa cifra supporta la fattibilità dell'utilizzo di fonti energetiche non fossili.
Al piano interrato è presente una caldaia a biomasse, per la combustione di cippato autoctono, come fonte centrale di energia per l'impianto di riscaldamento e per la produzione di acqua calda sanitaria. I trucioli vengono scaricati dalla strada attraverso due bocche appositamente studiate per facilitare l'approvvigionamento. Questo magazzino è collegato alla caldaia tramite una coclea che permette di automatizzare l'alimentazione di questo combustibile naturale.
SOLZAIMA inizia la produzione questo mese nel suo nuovo stabilimento. Questo investimento è il risultato della crescita che l'azienda ha avuto negli oltre 39 anni dedicati alla produzione di apparecchiature e sistemi di riscaldamento a biomasse
L'avvio di 380 MW nel 2025 rappresenta un aumento della domanda di biomasse di origine forestale e agricola di circa 4 milioni di tonnellate. Attualmente, con circa 900 MW operanti in Spagna, la domanda è di circa 9 milioni di tonnellate di biomassa, principalmente residui dell'industria petrolifera, dell'industria del legno e della carta e di altri biocarburanti di origine forestale e agricola.
La cerimonia di premiazione si svolgerà il 3 dicembre, Giornata della bioenergia in Spagna. La Spanish Biomass Association (AVEBIOM) assegna il premio 'Fomenta la Bioenergía 2020' a Christian Rakos, attuale presidente della World Bioenergy Association, in riconoscimento della solida collaborazione che, a titolo personale, ha mantenuto con AVEBIOM nel diffusione e sviluppo del settore della biomassa solida per usi energetici in Spagna per 16 anni.
Con un volume di vendita di 24.000 tonnellate di biomassa all'anno, ESE Salamanca fornisce un riscaldamento sostenibile e confortevole a 90.000 utenti. Bioenergy Barbero è impegnata nella digitalizzazione nella manutenzione degli impianti di riscaldamento centralizzato e di acqua calda alimentati a biomasse, un impegno costante per l'innovazione. L'azienda specializzata nel passaggio da caldaie a carbone a biomasse nelle comunità limitrofe dispone di innovativi sistemi di telegestione che facilitano il telecontrollo degli impianti.