Aumentano le vendite di biocarburanti

Nel fare pellet il miglioramento di efficienza energetica e robustezza Tecnologici sono due fattori che i fornitori di apparecchiature offrono per mantenere gli standard ENplus.

Nuove attrezzature per standardizzare le schegge vengono imposte tra i fornitori. Offri il carburante più economico e abbondante non è in contrasto con la qualità, come evidenziato dai fornitori BIOMASUD.

Il legno, economico e sostenibile, richiede anche un processo di manipolazione, pulizia, taglio e asciugatura per raggiungere il consumatore e evitare i classici problemi di emissione nelle tradizionali case aperte.


 
Prodesa Medioambiente presenta a Expobiomasa un nuovo processo di ottimizzazione per i suoi clienti e test di performance con due diversi sviluppi per aumentare la produzione e ridurre il consumo di energia elettrica. I risultati sono stati molto soddisfacenti e stanno attualmente lavorando con altri cinque clienti per migliorare il loro costo elettrico per tonnellata di pellet utilizzando il loro metodo di progettazione degli stampi. 
L'azienda, che produce 40.000 tonnellate di pellet all'anno utilizzando i residui forestali della zona, prevede di aumentare la produzione a 60.000 tonnellate all'anno. Per questo motivo hanno intrapreso diversi investimenti per migliorare l'impianto, il sistema di stoccaggio e quindi ottimizzare la capacità produttiva e ridurre i costi. Questa scommessa è costata a Pellets Asturias quasi tre milioni di euro.
I pellet di legno sono un'importante alternativa ai combustibili fossili perché sono rispettosi dell'ambiente, sostenibili e CO2 neutrali. Ed è un modo estremamente intelligente per recuperare i rifiuti dal trattamento del legno. Lo dimostra la crescita della domanda di biomassa forestale del 14% a livello mondiale nel 2018 (+ 8% in Europa) rispetto all'anno precedente.
La nuova gamma di pellettatrici PLT200 sono apparecchiature progettate per i piccoli imprenditori che desiderano iniziare nella produzione di pellet e granulazione dei rifiuti. Per continuare a fare della biomassa una scommessa accessibile per il futuro come energia rinnovabile distribuita, è nato il nuovo PLT200, un team con caratteristiche professionali e produzioni moderate (100-150kg/h). La gamma è composta da tre team che variano in base al loro livello di automazione:
La divisione post vendita di PRODESA, Smart Operations, lavora per garantire la massima qualità insieme alla massima produzione degli impianti di produzione del pellet. PRODESA fornisce, tra gli altri servizi, la gestione e la fornitura di rulli e matrici di tutte le marche, di propria fabbricazione e progettazione. Altri servizi includono revamping, miglioramento e ottimizzazione di processi e impianti completi, audit, formazione e interventi specifici.
La nuova pressa per granulazione di AMANDUS KAHL: la serie 65 - 1500 con motore da 630 kW. Caratteristiche: 
Da gennaio 2021, l'importatore e distributore di macchinari FARMING AGRÍCOLA ottiene energia per riscaldare i propri uffici, officine e showroom presso la propria sede di Palencia grazie ad una caldaia ÖKOTHERM da 180 kW che utilizza come unico combustibile pellet di paglia di propria produzione.
Il sistema di certificazione leader a livello mondiale per pellet di legno di alta qualità continua a crescere per un altro anno. ENplus® conferma che nel 2020 la produzione totale di pellet certificato ha raggiunto i 12,3 milioni di tonnellate e prevede che la quantità per l'anno in corso supererà i 14 milioni di tonnellate, come desunto dai dati forniti dai produttori al Consiglio Europeo del Pellet. 
"Il webinar è stato un contatto interessante per le nostre aziende e anche per le organizzazioni canadesi su un tema con un grande potenziale di sviluppo in entrambi i paesi, come la generazione di energia da biomasse, una risorsa importante sia in Canada che in Spagna", secondo Javier Díaz, presidente di AVEBIOM.
Naturpellet affronta il periodo cruciale dell'anno guidato dall'espansione della sua capacità produttiva appena conclusa. Dopo aver effettuato un investimento di 3,5 milioni di euro, si passerà dalla produzione di 40.000 tonnellate di pellet a 60.000. La ciliegina sulla torta di un processo di crescita sviluppato in fasi iniziate nel 2018 con l'incorporazione di un terzo granulatore e la ristrutturazione completa dell'area di essiccazione dei materiali dei suoi stabilimenti a Sanchonuño (Segovia).
La mappa 2020 dei biocarburanti solidi preparata da AVEBIOM e aggiornata a settembre 2020 mostra l'ubicazione ei dati di 83 fabbriche di pellet, 61 chip e 25 di pietra d'oliva inventariate nell'ultimo anno in Spagna. Raccoglie anche informazioni da 59 centri di pellet, chip e bone in Portogallo e da 32 impianti di pellet in Cile, Argentina e Uruguay.
Nonostante la pandemia in corso, la Germania ha prodotto più di 1,5 milioni di tonnellate di pellet di legno nella prima metà del 2020, con un aumento del 13%, 173.000 tonnellate rispetto alla prima metà del 2019. Con al fine di far fronte all'aumento della domanda interna spinta dalle nuove installazioni di caldaie a pellet.