Ottimizzazione dei processi

Industria, comunità di quartiere e teleriscaldamento in Spagna optano per la biomassa in cerca di risparmio economico e controllo dei costi. Gli ultimi dati indicano che ci sono più di apparecchiature 11.000 tra 50 e 1.000 kW y più di 1.000 che superano 1 MW potenza termica.

Più di mille computer vengono installati ogni anno in Spagna e caldaie per uso industriale e commerciale in grado di generare acqua calda, olio termico e vapore, nonché generatori di aria calda e fredda, essiccatori, forni, condizionatori d'aria o generatori di freddo industriali che possono utilizzare la biomassa come combustibile.

Molte compagnie gestire i propri sottoprodotti e valorizzarli energicamente in ceramica, cemento, carta, legno, tabacco, caffè, frutta secca, tutti i tipi di aziende agricole e altri prodotti agricoli, serre e nell'industria conserviera, tra gli altri.


 
Alla fine del 2020, in Spagna erano in funzione 14.329 caldaie industriali a biomassa, quelle di potenza superiore a 50 kW, che fornivano energia termica alle comunità limitrofe, agli edifici pubblici, alle industrie, ai complessi commerciali e alle reti di calore. In totale 925 nuove installazioni rispetto al 2019.
Una caldaia a biomasse da 1 MW e la remotorizzazione dell'impianto di trigenerazione sono le principali migliorie al sistema ad alta efficienza energetica del parco industriale Parc Bit di Palma. L'investimento del Gruppo Sampol è stato di quasi tre milioni di euro.
Nestlé Spagna conta sulla collaborazione della società di servizi energetici Bioenergy Ibérica per l'avvio di una caldaia a biomasse nella sua fabbrica di cioccolato situata a La Penilla de Cayón (Cantabria) che entrerà in funzione nella prima metà del 2022.
Da gennaio 2021, l'importatore e distributore di macchinari FARMING AGRÍCOLA ottiene energia per riscaldare i propri uffici, officine e showroom presso la propria sede di Palencia grazie ad una caldaia ÖKOTHERM da 180 kW che utilizza come unico combustibile pellet di paglia di propria produzione.
L'azienda basca è specializzata nell'innovazione di caldaie a condensazione a biomasse per installazioni per il settore residenziale e industriale, in installazioni pubbliche o per il settore dei servizi, come l'Hotel Amalurra, che ottiene un risparmio del 40% rispetto alla spesa precedente per 4 anni.
A seguito dell'acquisizione della società Gilles GmbH & Co KG nel 2020, Hargassner introduce sul mercato la nuova gamma di caldaie industriali Hargassner MAGNO, composta da tre modelli. L'azienda austriaca si sta concentrando sul suo nuovo centro di sviluppo per impianti industriali, Hargassner Industry, situato a Lenzing, in Austria.
Nell'ultimo rapporto dell'Osservatorio delle biomasse per il 2020, ha compilato 433 reti di calore da biomasse, che rappresentano circa 383 MW di potenza termica installata. La progressione nell'implementazione delle reti termiche da biomasse nel nostro Paese è chiaramente positiva; Dal 2010, anno in cui sono stati inventariati i primi 30, il numero delle strutture si è moltiplicato per quasi 15 fino a raggiungere 433 alla fine del 2020, a cui bisogna aggiungere cinquanta in diverse fasi di sviluppo.
Nuovo Teleriscaldamento a Sestao con caldaie a biomassa HERZ Nelle mani di Tecman, società di ingegneria specializzata in servizi energetici, è stata realizzata l'installazione di un Teleriscaldamento a biomasse per l'area Txabarri-El Sol di Sestao.
Sugimat, ha progettato, realizzato e avviato (progetto chiavi in ​​mano) un impianto termico costituito da due caldaie mobili a biomasse a griglia.
AVEBIOM organizza il 23 febbraio il webinar gratuito “Emissioni da biomasse. Stanno bene i conti? " per dimostrare che la metodologia utilizzata per stimare le emissioni deve distinguere chiaramente le apparecchiature obsolete e inefficienti dai sistemi a biomasse tecnizzate, che rispettano pienamente le normative sulla progettazione ecocompatibile.
Nella produzione dell'industria tessile vengono eseguiti processi come tintura, lavaggio o stiratura che richiedono grandi quantità di acqua calda o vapore. L'utilizzo della biomassa come fonte energetica contribuisce alla riduzione dell'impronta di carbonio; rendendo questo settore più sostenibile e redditizio grazie ai risparmi che si producono rispetto ai tradizionali combustibili fossili.
Sta diventando sempre più ovvio che dobbiamo ridurre le emissioni e prenderci cura del nostro ambiente. Esistono molti tipi diversi di energia rinnovabile che possono essere utilizzati. Ciò che sorprende è quanto poca biomassa venga utilizzata. Il suo utilizzo per produrre calore è il più redditizio che ci sia e dove il risparmio di emissioni per importo di investimento è estremamente elevato.