Sfruttare al massimo la biomassa di montagna

La la chiave per la tecnica di silvicoltura essere efficienti nel settore dell'energia da biomassa, un settore relativamente nuovo che cresce costantemente. La domanda di legno in Europa crescerà nei prossimi decenni del 40% e la Spagna ha ancora molta strada da fare.

Il consumo di biomassa per generare calore in modo automatizzato è stato moltiplicato per 4,4 negli ultimi anni 10. È necessaria solo la produzione di pellet in 2018 tre milioni di metri cubi di pineta in Spagna e la sua previsione è quella manifatturiera verrà moltiplicato per due in 2022.

L'uso della biomassa per la generazione di elettricità prevede un importante balzo in avanti con l'implementazione di 200MW nei prossimi mesi. Piani governativi prevedono moltiplicare per tre l'attuale potenza installata, qualcosa che sarebbe la chiave per uno sfruttamento forestale redditizio.

ASTIGAL, del gruppo FORESGA, gestisce un centro di trattamento delle biomasse specializzato nella produzione di trucioli di qualità per il suo uso energetico nella produzione di calore, a Trasmiras (Orense). Hanno schermi, processi di rifusione e magazzini per fornire schegge G-50 e G-30.
Aprire il termine per i L Può 27 in Galizia per richiedere aiuti per l'acquisto di attrezzature forestali: disboscatrici, trasportatori, decespugliatori, presse, legno splitter ... Il massimo che sovvenziona questo momento è € 150.000, che è il 40% su un investimento massimo di 375.000 €.
Il Piano d'azione forestale presentato questo mese da MAPAMA raccoglie buona parte delle richieste del settore per valorizzare un patrimonio naturale ed economico che pochi paesi possono vantare. Rivendicato dalla piattaforma Juntos por los Bosques, a cui appartiene AVEBIOM, raccoglie anche le preoccupazioni delle associazioni ambientaliste e delle comunità autonome. Ciò includerà un Renove Plan per migliorare la competitività delle entità responsabili della gestione delle foreste e sarà dotato di 2 di milioni di euro.
7.463 tonnellate di biomassa viene estratto, migliorare la salute di queste aree boschive e di ridurre i rischi e gli impatti di eventuali incendi di foreste pubbliche "Umbria Espuña" e "Sierra de Pedro Ponce" che si trova nel comune di Mula, come parte del piano forestale della regione di Murcia in cui la Comunità sviluppa opere di prevenzione degli incendi utilizzando la biomassa.
Molti esperti scientifici hanno studiato il ciclo globale del carbonio negli ultimi trenta anni o più, e hanno raggiunto un alto livello di consenso: l'utilizzo di prodotti forestali di basso valore per l'uso di bioenergia non creerà alcun "deficit di carbonio" e migliorerà le riserve di carbonio forestale. Risorse bioenergetiche
L'Associazione dei Vigili del Fuoco Forestais della Galizia assicura che il Xunta debba cambiare la sua strategia per affrontare una nuova tipologia di grandi incendi boschivi, che collassano l'estinzione e i sistemi di emergenza, dando priorità e facendo misure preventive che riducono i rischi per la popolazione civile e ridurre al minimo le perdite causate dagli incendi, combattendoli con una gestione forestale efficace e creando una maggiore resistenza della foresta alla gravità degli incendi.
La città di Camp de Túria mostra a Bruxelles le virtù del suo piano di gestione forestale sostenibile. Una volta consolidato nel comune, il Consiglio comunale di Serra ha portato il suo progetto di gestione forestale sostenibile attraverso la biomassa al Parlamento europeo. Il sindaco, Alicia Tusón, è andato a Bruxelles prima delle più alte autorità europee per mostrare di persona le virtù di questo progetto iniziato Serra sei anni fa e che mira a diventare un esempio per altre località che vogliono migliorare la gestione delle foreste e dell'energia.
Conferenza tecnica gratuita "Tecnologie di spazzolatura e raccolta a fini energetici Risultati e applicazioni" Nella conferenza tecnica verranno presentati i risultati delle oltre 600 ore di compensazione e raccolta simultanea di scrub, effettuate, durante lo sviluppo del progetto Life + ENERBIOSCRUB, con due team innovativi che lo eliminano e lo raccolgono in due modi diversi.
Biomasa-AP, un progetto di cooperazione transfrontaliera che mira a ottimizzare l'uso della biomassa agroforestale ad alta energia e potenziale economico in Galizia e nel nord del Portogallo, in particolare la biomassa da resti di potature, arbusti, viti e kiwi. Biomass-AP è cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) attraverso il programma Interreg VA Spagna-Portogallo (POCTEP) 2014 - 2020.
Il disboscamento della macchia e la pulizia delle montagne possono generare risorse di biomassa molto abbondanti, secondo il progetto Enerbioscrub
Sotto Expobiomasa da COSE, Asemfo e AVEBIOM organizziamo un dibattito sul commercio di biomassa forestale in cui top manager e d'acquisto delle aziende leader del settore biomasse (bioelettrica, esportatori, ESCO, i produttori di pellet aziende, ... ). Si rivolge a proprietari, industrie di aste forestali, segherie e riciclaggio, che sono desiderosi di conoscere l'opinione sulle attuali aspettative del mercato e la domanda a medio termine dalle mani di alcuni degli acquirenti più attivi di biomassa forestale in Spagna
ACR AFM FOREST AG-Group ALBACH AMIS Maschinen Vertriebs ANDREAS STIHL