Mappa del pellet 2019

Mappa del pellet 2019

Fabbriche di pellet

La mappa della Spagna, aggiornata ogni anno da AVEBIOM, raccoglie Mulini a pellet 82, uno in meno rispetto all'anno scorso.

Tuttavia, la capacità produttiva aumenta nuovamente ed è di almeno 2.152.800 tonnellate all'anno. Ciò è dovuto in parte alle espansioni di capacità degli impianti 16 (da parte di quattro fabbriche che hanno ridotto la loro capacità e gli impianti 6 che non hanno fornito i loro dati). D'altra parte, gli impianti 4 hanno cessato la loro attività e le nuove fabbriche iniziano a operare 3.

Attualmente ci sono Impianti 39 con produzione certificata ENplus®, Quattro di questi sono stati incorporati quest'anno, l'ultimo dei quali è stato quello di Arapellet, la più grande capacità del paese con 140.000 t / anno tra il pellet di legno e paglia.

Con i dati disponibili, le maggiori capacità si trovano nelle comunità più grandi e con più impianti: Castilla y León potrebbe produrre tonnellate di 460.000 all'anno; Andalusia più delle tonnellate di 310.000; Aragón è stata messa in 185.000 tonnellate di capacità grazie alla recente inaugurazione dello stabilimento di Forestalia; altre regioni come Castilla-La Mancha, Cataluña, Galizia, País Vasco, Navarra e La Rioja superano 100.000 t / anno.

Portogallo e Cile

In Portogallo ci sono produttori di pellet 25più della metà certificata ENplus®. La capacità totale del paese supera il milione di tonnellate all'anno e gli stabilimenti 11 sono in grado di produrre più di 50.000 tonnellate l'anno ciascuno. Questa informazione è stata fornita da ANPEB, l'associazione nazionale dei pellet di energia da biomassa.

In Cile ci sono le piante attive 16, la maggior parte nel centro del paese. La sua produzione ha superato le tonnellate 137.000 lo scorso anno. Si tratta di piccole fabbriche, ad eccezione dell'ENplus®, certificato Ecomas, che produce tonnellate di 60.000. Come riportato da AChBiom, l'Associazione cilena di biomasse.

fonte: Bioenergyinternational.es