L'impianto di biomassa di Forestalia avrà 40 lavoratori diretti e 400 indiretti a León

Centrale a biomassa

Situato nel Polígono El Bayo de Cubillos del Sil, il processo tecnico è stato completato e sarà in grado di iniziare a produrre nelle prossime settimane. In questo momento, l'azienda ha impiegato 700 persone e prevede di avere 40 lavoratori direttamente e altri 400 indiretti.

Con l'attuale situazione generata dalla crisi del coronavirus, i responsabili di Forestalia non possono anticipare una data precisa, ma sperano di iniziare presto la loro attività. Inizialmente era previsto l'inizio a marzo.

Per quanto riguarda la produzione, la fabbrica sarà alimentata con 280.000 tonnellate di biomassa all'anno da un ambiente di 150 chilometri nell'area, che produrrà 290 megawatt di elettricità rinnovabile e pulita abbastanza per fornire 83.000 case. Ci sarà anche un risparmio di 110.000 tonnellate di CO2 ciò genererebbe combustione fossile.

Il progetto Forestalia è costituito da un sistema di ricezione, trattamento e alimentazione della biomassa; una caldaia grill per la combustione di biomassa; un sistema di purificazione e trattamento del gas necessario per soddisfare i limiti di emissione richiesti; un generatore elettrico da 49,9MV, 11KV; e una sottostazione elettrica esterna 11/132 KV.

FORESTALIA, una società associata ad AVEBIOM e presente all'ultima edizione di Expobiomasa, ha avuto per lo stabilimento un investimento globale di 112 milioni di euro, 42 di questi da un prestito gestito dalla Junta de Castilla y León.

fonte:

www.avebiom.org

www.infobierzo.com