Primo impianto per 120.000 tonnellate di pellet arrostito in Portogallo

Yilkins BV fornisce la tecnologia del primo impianto per 120.000 tonnellate di pellet arrostiti in Portogallo

L'avvio della bioenergia Futerra Torrefaçao e Tecnologia SA ha rivelato che ha iniziato la costruzione del suo primo impianto di produzione di pellet su scala commerciale a Valongo, in Portogallo. L'impianto avrà una capacità produttiva annuale di 120.000 tonnellate di pellet tostati e tonnellate di pellet di legno industriale 55.000.

Secondo Henk Hutting, presidente e co-fondatore di Futerra Fuels, la torrefazione svolgerà un ruolo fondamentale nel futuro delle biomasse per la produzione di energia.

I pellet arrostiti hanno una combustione più pulita rispetto ai pellet regolari e possono essere prodotti da una varietà molto più ampia di materie prime di biomassa, come pascoli e residui agricoli. Con la torrefazione possiamo creare una nuova generazione di combustibile da biomassa che può essere prodotta in modo sostenibile e, allo stesso tempo, competere su una base economicamente valida, ha detto Henk Hutting.

La torrefazione è una tecnologia promettente che può influenzare in modo significativo i costi di trasporto per le catene di approvvigionamento di pellet di legno.

Secondo Futerra Fuels, il più alto potere calorifico del pellet pellettato: 21 GJ / ton o anche di più.

Stiamo attualmente allestendo progetti di test in caldaie residenziali per convalidare le nostre ipotesi, ha detto Hutting.

Questa nuova tecnologia, progettato e fornito da Yilkins BV, Con sede nei Paesi Bassi, è un precursore dello sviluppo di Futerra Fuels di nuovi impianti di produzione, inizialmente in Europa e in America.

https://bioenergyinternational.com/pellets-solid-fuels/futerra-fuels-building-commercial-scale-torrefied-pellet-plant-in-portugal?utm_source=Bioenergy+International+newsletter&utm_campaign=8ec7c18871-EMAIL_CAMPAIGN_2018_12_14_04_25&utm_medium=email&utm_term=0_dcf37b26af-8ec7c18871-77227765