Le comunità vicine cercano efficienza e risparmi dal riscaldamento a biomassa

la biomassa fornisce calore alle comunità vicine

È già possibile rinnovare un'installazione senza alcun pagamento iniziale, tramite una società di servizi energetici.

La biomassa sta diventando la soluzione più efficiente in grandi popolazioni, dove le case sono raggruppate in blocchi di molti vicini che condividono le spese della comunità e dove la spesa più frequente è solitamente il riscaldamento e l'acqua calda (ACS).

Ci sono centinaia di comunità vicine che sono già passate alla biomassa per ragioni di efficienza, risparmio, strutture e comfort. Attualmente ci sono due forme di implementazione.

Il primo, il classico, in cui i proprietari della fattoria fanno l'investimento e installano una nuova caldaia a biomassa per servire l'intera comunità, che assumerà l'installazione di attrezzature, la successiva fornitura di biomassa e manutenzione, diventando incaricato di trasferire ai vicini il costo proporzionale del consumo e delle spese. Esistono numerose sovvenzioni e sussidi delle amministrazioni locali e regionali che collaborano regolarmente al finanziamento delle attrezzature a biomassa al fine di migliorare l'efficienza energetica degli edifici.

Il secondo, il più innovativo, è il contratto con una società di servizi energetici (ESE) per fornire il riscaldamento a tutti i residenti senza la necessità di effettuare un investimento iniziale e senza preoccupazioni. L'ESE acquista e installa la caldaia, esegue la manutenzione e la fornitura di biocarburanti e la comunità dei vicini deve solo pagare il conto per il calore consumato.

Perché i servizi energetici funzionano così bene?

Poiché gli utenti esigono sempre più un maggior grado di soddisfazione, richiediamo costi adeguati e se è possibile che le emissioni non influiscano sul cambiamento climatico, come fa il gas o il diesel, che deve anche essere importato dai paesi in migliaia di paesi. chilometri impoverendo la nostra economia. Gli ESE che scelgono la biomassa come risorsa energetica riescono a garantire ai clienti risparmi energetici e economici, maggiore comfort per i clienti e sostenibilità ambientale.

Il direttore del progetto di AVEBIOM, Jorge Herrero, spiega alcuni dei vantaggi offerti dagli ESE che utilizzano la biomassa come fonte di energia. "Il risparmio economico dal primo giorno, il comfort (dal momento che l'azienda si occupa di tutto in modo professionale), la stabilità del prezzo a breve e lungo termine, non dover effettuare alcun investimento iniziale (dal momento che ESE lo fa) , la garanzia di approvvigionamento e una lunga eccetera, che è già dimostrata in migliaia di installazioni reali che hanno contratto un ESE con biomassa in comunità di vicini, industrie ed edifici come alberghi, scuole e ospedali ".

Garanzia di efficienza energetica

Quando un ESE assume un'installazione, è responsabile dell'adattamento corretto tra il combustibile e l'apparecchiatura, per fornire il calore necessario nel momento in cui i vicini lo richiedono.

Attualmente, i professionisti ESE forniscono le conoscenze e l'esperienza necessarie per installare, utilizzare e mantenere qualsiasi impianto di riscaldamento a biomassa. Ciò garantisce prestazioni energetiche ottimali, perché conoscono perfettamente le tecnologie disponibili, le più efficienti e in particolare quelle conformi a tutte le normative, che consente di gestire l'energia su richiesta del cliente.

L'ESE garantisce un buon rendimento energetico grazie al corretto dimensionamento dell'installazione, dispone di attrezzature di altissima qualità, utilizza biomassa di qualità standardizzata ed esegue una corretta manutenzione, poiché controlla e telegestisce l'installazione in ogni momento.

Comodità e zero preoccupazioni

I vicini che hanno caldaie comunali stanno cercando una soluzione per evitare un aumento della quota comunitaria o per ridurre le ore di servizio del riscaldamento, prima della volatilità del prezzo del diesel e delle proposte di aumentare le tasse sui combustibili fossili (gasolio e gas) che inquinano così tanto

Molte caldaie della comunità sono obsolete, più che ammortizzate e con problemi: sono molto inefficienti e molto inquinanti.

Organizzare il servizio di riscaldamento con una società di servizi energetici (ESE) consente di stabilire un contratto di risparmio garantito modificando il gasolio per la biomassa, senza la necessità di effettuare alcun pagamento iniziale.

Grazie al contratto firmato con ESE, viene stabilito un prezzo per il servizio basato sul consumo, che si basa su risparmi garantiti per l'utente e un grado di efficienza che garantisce l'approvvigionamento di calore e la manutenzione delle apparecchiature.

Questo contratto di vendita di calore viene firmato tra l'ESE e la comunità di quartiere per un periodo, che di solito oscilla tra otto e 15 anni, a seconda degli interessi di entrambe le parti.

L'ESE acquista e installa la caldaia, esegue la manutenzione e la fornitura di biocarburante. Da parte sua, la comunità dei vicini deve solo pagare il conto per il calore consumato. Ed è ciascuno dei vicini che assume il costo del suo consumo secondo il registro del ragioniere indipendente di ogni casa.

Risparmio iniziale di 15%

Dopo il cambio di un gasolio per riscaldamento, ad esempio, a biomassa, è normale generare un risparmio di circa 15% rispetto alla spesa precedente.

E quando il primo contratto stabilito con ESE scade, il risparmio è molto maggiore, dal momento che il costo della nuova caldaia è stato ammortizzato e in quel momento l'installazione diventa proprietà della comunità dei vicini, che possono scegliere di rinnovare il stipulare un contratto con ESE (con un miglioramento sostanziale) o addirittura gestirlo in modo indipendente.

"Portare conforto e zero preoccupazioni al miglior prezzo è la chiave del successo dell'ESE in modo che sempre più comunità di quartiere rinnovino la loro vecchia struttura con una nuova biomassa molto più efficiente", ha spiegato Jorge Herrero. È una formula in cui entrambe le parti vincono, ma ha ancora una grande presenza in Spagna.

"Siamo puntuali", aggiunge Herrero, "per ottenere un importante miglioramento e raggiungere gli obiettivi di sostenibilità fissati dall'Unione europea; e anche, risparmiando denaro. In alcune città come Salamanca, Madrid e León, lo sviluppo di questi modelli di business che stanno per essere molto più imputati, principalmente a causa del coinvolgimento di aziende come Bioenergy Barbero, Calordom, Erbi, Foresa, Gebio e Veolia come presentato in passato edizione di EXPOBIOMASA ".