I test di combustione di schegge commerciali di diverse umidità e con diversi contenuti fini eseguiti da GRUPO NAPARPELLET sono stati assegnati all'Expobiomasa 2019 Innovation Award

Prove commerciali di combustione di schegge di diverse umidità e con diversi contenuti fini

Naparpellet Group ha effettuato prove di combustione di trucioli di pino in un impianto di combustione pilota di 500 kWt su griglia al CEDER-CIEMAT, a Soria.

I lotti di schegge testati avevano diverse dimensioni di umidità e particelle. Sono state eseguite due fasi, nella prima sono state utilizzate schegge bagnate, semi-bagnate e asciutte; e nella seconda fase, sono stati utilizzati altri due lotti di schegge della modalità secca, la prima con notevole contenuto fine e la seconda schermata per eliminare le particelle fini. Con tutti i lotti è stato possibile eseguire la combustione in modo efficiente e senza problemi operativi, ad eccezione di un lotto iniziale di umidità 53%, successivamente scartato.

La qualità dei chip testati, basata sulle specifiche della norma UNE-EN ISO 17225-4: standard 2014, è la classe di proprietà A1 per chip secchi e schermati; Qualità A2 per schegge asciutte con schegge fini e semi-umide; i trucioli bagnati possono essere classificati solo in qualità B.

I risultati indicano che l'emissione di particelle è chiaramente influenzata dalla qualità dei chip. Lo screening dei trucioli consente di raggiungere i livelli di emissione di particelle secondo ECODESING applicabile alle apparecchiature a combustione solida di 2020. Pertanto, il livello di umidità e la schermatura della scheggia influenzano notevolmente le emissioni di NOx, SO2, CO, COT e particelle.

Le efficienze di combustione calcolate ci consentono di concludere che anche sull'efficienza è possibile trovare miglioramenti basati sulla qualità del carburante. il massima efficienza trovato era 92,3% per Chip A1.

Il controllo della qualità del combustibile è un punto fondamentale da considerare per ottenere un uso sostenibile dei biocarburanti solidi in modo che le applicazioni energetiche degli stessi siano efficienti e rispettose dell'ambiente.

I risultati di questa analisi possono influenzare i requisiti richiesti dai carburanti in qualsiasi progetto o gara, con l'intenzione di aumentare l'efficienza delle strutture, riducendo in modo reale e pratico il livello di emissioni prodotte.

GRUPO NAPARPELLET (GESBRICK, SL Y BITALIA ENERGÍA NATURAL, SL) ha presentato questa candidatura per il Premio Innovazione Expobiomasa 2019. Ulteriori informazioni sul Premio per l'innovazione qui