Ottimizzazione dei processi

Nella maggior parte delle aziende dobbiamo controllare i costi operativi in ​​modo esaustivo per sviluppare la nostra attività. Oltre al costo del condizionamento dell'aria, in alcune industrie è necessario il calore per lo sviluppo dei processi: vapore, fornaci, oli, ... E questo costo è solitamente molto alto e instabile se si utilizzano combustibili fossili come gas o diesel. L'installazione di apparecchiature HVAC da biomassa nelle industrie è un investimento molto efficiente, redditizio e bancabile che puoi conoscere direttamente da Expobiomasa.

Nell'edilizia residenziale, la richiesta termica di acqua calda e riscaldamento si avvicina al 66% dell'energia totale consumata in condizioni di vita e di utilizzo normali. Gli edifici che ottengono l'energia dai combustibili fossili ottengono una bassa qualifica quando penalizzano le alte emissioni di CO2. Le energie rinnovabili, come la biomassa, non calcolano o emettono CO2 né il consumo di energia primaria non rinnovabile, quindi gli edifici con una cattiva valutazione possono vederla notevolmente migliorata se installano una nuova caldaia a biomassa.


Il Palazzo Pedralbes a Barcellona è stato uno degli ultimi edifici unici nella geografia nazionale per incorporare apparecchiature alimentate a biomassa per usi termici, cioè per soddisfare la domanda di calore e acqua calda sanitaria (ACS).
L'azienda austriaca mostrerà, tra le altre tecnologie, le sue ultime caldaie e stufe a biomassa a Expobiomasa.
La rete di riscaldamento con biomassa per la fornitura di riscaldamento della presidenza della Junta de Castilla y León, a Valladolid, è operativa con successo da nove mesi, da novembre di 2018. Il progetto, promosso dall'ente regionale per l'energia di Catilla e León (EREN), è stato assegnato alla società REBI. È una rete di distribuzione del calore attraverso l'energia termica nei locali del Ministero della Presidenza della Junta de Castilla y León, ha un investimento di 539.844 euro.
ANDRITZ, ARITERM, CONDENS, CORESTO, INDUFOR,
Approfitta delle risorse disponibili e ottimizza il funzionamento delle strutture stesse sono alla base del progetto della Cooperativa San Miguel de Taust
Impianto di produzione elettrica con biomasse di ENCE. 299.000 MWh è sufficiente per le esigenze di consumo energetico di più di 55.700 persone.
La visione artificiale o computer vision è una disciplina scientifica che include metodi per acquisire, elaborare, analizzare e comprendere le immagini del mondo reale al fine di produrre informazioni numeriche in modo che possano essere analizzate. Fino ad oggi, non esiste un precedente su scala commerciale che lo applichi alla combustione della biomassa. Sugimat ha progettato una soluzione focalizzata sui forni mobili a griglia, il più comunemente usato quando si tratta di bruciare poca biomassa lavorata in caldaie e forni industriali.
Il bruciatore a biomassa QUEBINEX per pellet, osso di oliva, guscio di mandorla, ecc., Incorpora un sistema autopulente della camera di combustione. Composto da due raschiatori mossi da un servomotore e controllati da un automa. La sua funzione è di diffondere periodicamente il combustibile in tutta la camera e di pulirlo al termine dell'estinzione per eliminare tutti i residui che la biomassa può lasciare.
Bruciatore a biomassa multicombustibile progettato per sostituire i tradizionali bruciatori a combustibile fossile
Ottenimento simultaneo di energia elettrica (fino a 4,4 kWe) e calore da qualsiasi tipo di biomassa. Può essere implementato in piccole industrie.
Tecnologia brevettata per impianti a biomassa caratterizzata dall'avere una camera di combustione completamente isolata termicamente per generare la massima temperatura di combustione possibile.
Attrezzatura per la separazione di biomassa basata sul principio di separazione per densità nel mezzo umido in due fasi del sarmiento scheggiato