Stufe, caminetti e caldaie a legna potranno beneficiare fino a 4.200 euro, proprio come quelli che utilizzano già il pellet.

stufe a legna a biomassa
I bandi e le procedure sono differenti in ciascuna comunità autonoma.

Con comunicato stampa del 17 maggio il Ministero per la Transizione Ecologica e la Sfida Demografica (MITECO) ha annunciato le modifiche al RD 477/2021 in materia di programmi di incentivazione per i sistemi di autoconsumo e accumulo con energie rinnovabili e per i sistemi di energia termica rinnovabile in case e in diversi settori dell'economia.

Tra le novità che interessano il settore delle biomasse, spicca l'inclusione degli apparecchi per il riscaldamento a legna tra gli impianti ammissibili nel residenziale, purché soddisfino determinati requisiti:

L'apparecchiatura deve avere la parte frontale chiusa, il legno deve avere un'umidità massima del 20% (classe di proprietà M20 come stabilito dalla norma UNE-EN-ISO 17225-5) e le installazioni devono essere eseguite nei comuni con meno di 50.000 abitanti, che non sono capoluoghi di provincia.

Un altro cambiamento degno di nota è il maggiore supporto fornito al modello di società di servizi energetici (ESCO) per facilitare le installazioni per i privati ​​o altre società che non hanno la capacità di intraprendere l'investimento.

Ricordiamo che i dispositivi di riscaldamento locale o le caldaie da meno di 1 MW che utilizzano biomassa devono certificare di essere conformi alle normative Ecodesign (Regolamenti (UE) 2015/1185 e 2015/1189) e che il carburante utilizzato sia munito di certificato rilasciato da ente indipendente accreditato relativo alla conformità alla classe A1 come stabilito dalle norme UNE-EN-ISO 17225, UNE 164003. o UNE 164004 .

Attualmente, produttori e distributori di apparecchiature per la combustione di biomasse hanno ampi cataloghi di caldaie e stufe che rispettano senza problemi il regolamento Ecodesign e, d'altra parte, i mercati spagnolo ed europeo hanno sigilli di qualità per certificare i biocarburanti come ENplus® per pellet domestico o BIOmasud ®, specifico per i biocarburanti mediterranei, compresa la legna da ardere.

L'aiuto a cui si può accedere attraverso questa linea per l'intero territorio spagnolo quando si acquista una stufa a pellet oa legna, camino o caldaia è 350 € per kW di potenza con un massimo di 4.200 euro per stufe e caminetti e 3.500 euro per caldaie. I bandi e le procedure sono differenti in ciascuna comunità autonoma. 

Regio decreto 477/2021 (impianti domestici)

Real Decreto 377 / 2022 (modifica)

Stato delle chiamate per comunità autonoma: climatizzazione rinnovabile (IDAE)

Maggiori informazioni presso il vostro distributore, installatore, produttore o presso il Associazione spagnola di biomasse.